GCDS MFW 22 SETTEMBRE 2018

Uno spettacolo ecosostenibile che parla ai giovani del futuro, una generazione neon, rispettosa del passato, del made in Italy ed attenta al mondo in ogni suo aspetto.
Giuliano Calza, direttore creativo di GCDS, ha presentato una collezione futuristica ed ispirata al mondo Manga, collaborazioni con Pokemon ed Onitsuka Tiger, ci riportano alla cultura kwaii.
Una collezione streetwear, come riporta il nome del brand  “God can’t destroy streetwear”, totalmente indossabile sia dal mondo occidentale come dal mondo orientale, affascinato sempre di più dalle creazioni del designer napoletano.
Uno show che ha lasciato il pubblico a bocca aperta, facendo sfilare in passerella, oltre alle ormai iconiche modelle Winnie Harlow e Daphne Groenveld, anche influencer giapponesi, modelle con tre seni, Sita
Abellan, acconciature futuristiche, musiche k-pop ed un finale inaspettato con la canzone “ Gategory Is “ di Ru Paul, inno alla cultura Drag Queen.
Tute militari, Tech-wear e funny pack la fanno da padrone in una passerella che accoglie tutte le nuove tendenze e le mescola creando il perfetto stile GCDS.

Francesco Vavallo

Nima Samiee